NEWS
2019
“SVILUPPO SOSTENIBILE E LAVORO. SFIDE E OPPORTUNITA’ PER L’INDUSTRIA” - Sindacato e imprese a confronto al convegno della Femca Cisl Lombardia
05/12/2019

Martedì 10 dicembre, ore 9.30, Hotel Devero, viale Kennedy 1, Cavenago (Mi) 

“Sviluppo sostenibile e lavoro. Sfide e opportunità per l’industrio” è il tema dell’incontro organizzato dalla Femca Cisl Lombardia, il sindacato dei lavoratori del settore energia, moda, chimica e affini, per martedì 10 dicembre all’Hotel Devero a Cavenago Brianza.

Alle 9.30 aprirà i lavori Paolo Ronchi, segretario generale Femca Lombardia. Seguirà la presentazione del “Sustainable Development Goals. Il Rapporto Lombardia 2019” a cura di Armando De Crinito, direttore Scientifico di PoliS Lombardia. 
Dopo l’intervento di Paola Gilardoni, segretario Cisl Lombardia, tavola rotonda con: Angelo Colombini, segretario nazionale Cisl, Marco Satta, Health Safety and Environment director Saipem, Michele Palumbo, head of Supply Chain Management Bayer, Marco Scotti, head of HR Italy Basf, Angelo Bonsignori, direttore Federazione Gomma Plastica.
Conclude Nora Garofalo, segretario generale nazionale Femca.
L’appuntamento è per martedì 10 dicembre, ore 9.30, Hotel Devero di Cavenago Brianza (Largo Kennedy 1).
 

CONSUMATORI - De Masi (Adiconsum Cisl): "Reddito famiglie cresce, ma rimane disuguaglianza"
05/12/2019

"Sebbene i dati relativi al reddito familiare del report presentato dall’Istat siano confortanti, rimangono alcune criticità per le famiglie italiane, come l’aumento della disuguaglianza nei redditi e l’aumento del rischio povertà per le famiglie del Mezzogiorno – dichiara Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale".

"Per quanto riguarda il rischio povertà – prosegue Rino Tarelli, Presidente del Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura – i dati Istat rilevano che nel 2018 si è mantenuto stabile, ma che ha registrato un aumento per le famiglie del Sud Italia, passando dal 33,1% al 34,4%.È a queste famiglie che si trovano in situazioni di sovraindebitamento e senza ormai alcun accesso al credito legale che si rivolge il Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura che gestiamo su incarico del Ministero dell’Economia e delle Finanze – continua Tarelli – In 20 anni di attività abbiamo garantito più di 26.000.000 milioni di euro e abbiamo permesso a migliaia di famiglie di onorare i propri debiti, come ad esempio, al pensionato con più di 40.000 euro da restituire al quale, grazie al nostro intervento, siamo riusciti a dimezzare l’importo della rata del debito passato da 1.000 a 500 euro con un tasso applicato del 2% contro i 9-18% richiesti solitamente dal mercato".

2019
2018
2017
2016
2015
2014
2013
2012