NEWS
2021
NEGOZIAZIONE ASSISTITA IN MATERIA LAVORISTICA - Cgil Cisl e Uil chiedono alla Camera di modificare il provvedimento
01/10/2021

“Negli ultimi mesi abbiamo più volte scritto ai Ministri Cartabia e Orlando per spiegare le ragioni della nostra contrarietà all’estensione della negoziazione assistita anche alle controversie di lavoro, demandate ad avvocati e consulenti del lavoro, previsione contenuta nella legge delega di riforma del processo civile. Riteniamo che le conciliazioni private non potranno mai garantire quella imparzialità e quel bilanciamento di interessi che sono propri delle attuali sedi di conciliazioni protette in cui rientrano le conciliazioni sindacali”. Lo scrivono in una nota unitaria Cgil, Cisl, Uil.

“Una scelta, quella del legislatore, che valutiamo sbagliata, poiché determinerà sia un deficit di protezione per le lavoratrici e i lavoratori sia la marginalizzazione del ruolo di tutela collettiva, oltre che individuale, delle organizzazioni sociali più rappresentative. Questa novità legislativa, rischia di aumentare quello squilibrio di pesi e poteri da sempre esistente tra lavoratrice/tore e datore di lavoro. A ciò si aggiunge il nostro disappunto sull’introduzione di agevolazioni fiscali volte a favorire tale strumento di risoluzione stragiudiziale delle controversie di lavoro, che penalizzerebbe ulteriormente quelle svolte in sede sindacale. Cgil Cisl e Uil, che non sono mai state audite dalle Commissioni in materia, chiedono, quindi, che la Camera valuti profonde modifiche alla norma in oggetto”.

ITA, FIT CISL - “E’ necessario cambiare rotta. Subito costituzione commissione di studio”
06/10/2021

“Se davvero l’obiettivo è non ripetere gli errori del passato, occorreva piena discontinuità nelle funzioni di gestione operativa”. È quanto dichiara la Fit-Cisl in merito all’incontro odierno con Ita.
Prosegue la Federazione dei trasporti cislina: “A pochi giorni di distanza dal decollo della nuova compagnia ancora non sono noti i criteri e i motivi per i quali molte lavoratrici e molti laboratori con fragilità familiari e personali non sono stati assunti. Inoltre non è ancora dato sapere se il piano industriale presentato a suo tempo è immutato o è stato finalmente implementato anche con attività cargo come stiamo chiedendo da mesi vista la forte domanda di trasporto merci del mercato.
Conclude la Fit-Cisl: “Così non si può andare avanti: atteso che i problemi del trasporto aereo sono gravi e che la loro soluzione è urgente, sollecitiamo al Mims la costituzione di una commissione di studio con l’incarico di analizzare le crisi del settore e proporre l’adeguamento del quadro normativo in relazione agli aspetti economico-finanziari (come già fatto dallo stesso ministero per il trasporto pubblico locale), perché non c’è solo la vertenza Alitalia, ma è in crisi l’intero settore”.

CARO BOLLETTE, CISL LOMBARDIA - Condividiamo allarme assessore Guidesi. Il Governo deve aiutare le imprese a ripartire. 
29/10/2021

"Condividiamo l'allarme lanciato dall'Assessore allo Sviluppo economico della Lombardia Guido Guidesi in merito alle conseguenze che potrebbero derivare dall'aumento esponenziale delle forniture energetiche. Il Governo non può da un lato ribadire ogni giorno - giustamente - che i motori della ripartenza del Paese sono il lavoro e l'impresa e poi non fare nulla per porre un freno al costo, sempre più insostenibile, non solo dell'energia, ma anche delle materie prime, che si somma alla loro crescente carenza". Così il segretario generale della Cisl Lombardia, Ugo Duci. 
"Dobbiamo aiutare le imprese a ripartire, invece di assistere inermi al colpo mortale che molte di esse rischiano di ricevere, dopo tutte le difficoltà di questi due anni -  afferma Duci - . Ne va anche del futuro e dei destini di tante lavoratrici e lavoratori e della ripresa dell'occupazione, che può ripartire anche da un costante ed efficace governo dei costi dell'energia a carico delle imprese".

2021
2020
2019
2018
2017
2016
2015
2014
2013
2012