NEWS
2016
MAFIA - Gravissime minacce al Centro di studi sociali - Progetto San Francesco
22/02/2016

Nei giorni scorsi si è appreso che la 'ndrangheta voleva fare esplodere a Cermenate la sede Centro Studi sociali contro le mafie - Progetto San Francesco, bene immobile confiscato alla mafia da anni diventato un punto di riferimento della lotta per la legalità, dedicato alla memoria di Giorgio Ambrosoli e promosso anche dalla Cisl. In relazioni a queste gravissime minacce la Cisl Lombardia conferma e rilancia con più forza e convinzione il proprio impegno nell'ambito del progetto San Francesco e delle sue iniziative per promuovere la cultura della legalità e sostenibilità, un obiettivo perseguito con forza e da tutte le unioni sindacali territoriali Cisl in Lombardia.

LAVORO - Le professioni più gettonate del 2016 secondo Kelly Services Italia
02/02/2016

OPERATIONAL RISK MANAGER - SETTORE BANKING - È stata una delle figure più richieste nel 2015 e prevediamo che questo trend verrà confermato anche per il 2016. Competenze: esperienza consolidata nel ruolo all’interno di istituzioni finanziarie o      primarie società di consulenza. Inoltre, sono richieste spiccate competenze in ambito di identificazione rischi, misurazione e gestione degli stessi e la conoscenza dei principali applicativi dedicati alla gestione dei rischi operativi e/o all’analisi statistico attuariale. Tra le soft skill, è richiesto un’inglese fluente. La retribuzione è compresa tra i 70 e gli 80mila euro l’anno.


 
AGENTI - INFORMATORI SCIENTIFICI DEL FARMACO - PRODUCT SPECIALIST - Competenze: per la propaganda del farmaco è necessaria una laurea scientifica riconosciuta dal decreto legislativo 24 aprile 2006, n. 219 e successive modifiche (GU n.198 del 27.8.2007), mentre per la propaganda di integratori e dispositivi medici è richiesta solo la laurea scientifica. Indispensabile la buona conoscenza del territorio assegnato. Per gli informatori con inquadramento ENASARCO si offre un contratto a P.IVA, mentre per il Product Specialist è prevista la possibilità di inserimento a tempo indeterminato. La retribuzione media annua è di 30mila euro.


 
RESPONSABILE AUDIT CREDITI - SETTORE BANKING - Competenze: laurea in ambito economico-finanziario, elevate conoscenze di analisi dei processi nell'ambito credito e del sistema integrato dei controlli (I°- II° - III° livello) e una forte capacità di identificazione e valutazione degli indicatori chiave di rischio. Sono richiesti, inoltre, un’ottima conoscenza della competenze in ambito di vigilanza prudenziale e un inglese fluente. La retribuzione annua può variare tra i 70 e i 100mila euro.


 
DISEGNATORI/PROGETTISTI MECCANICI - Competenze: per questo ruolo, sono richieste una laurea specialistica in Ingegneria Meccanica e un’esperienza di almeno 2/3 anni maturata nel ruolo di progettista (preferibilmente settore macchine automatiche). Completano il profilo un’ottima conoscenza di CAD 3D (SolidWorks, SolidEdge, Inventor) e della lingua inglese. La retribuzione media annua è di circa 25/35mila euro.


 
SENIOR ACCOUNT CREDIT PROTECTION INSURANCE - Questa figura, che lavora all’interno della direzione commerciale dell’azienda, deve aver conseguito una laurea in ambito economico-finanziario e aver maturato un’esperienza consolidata nell’ambito dei rischi alla persona. Un valore aggiunto è sicuramente l’ottima conoscenza del prodotto CPI (Credit Protection Insurance). Tra le competenze personali, sono gradite la predisposizione al rapporto con il cliente e la disponibilità a trasferte sul territorio nazionale. Oltre alla conoscenza fluente della lingua inglese, sarà considerato titolo preferenziale la buona conoscenza di una seconda lingua. La retribuzione media annua è di 50/70mila euro.


 
SALES AREA MANAGER - ESTERO - Questa figura opera all’interno del team commerciale dell’azienda e deve possedere un’ottima conoscenza dei prodotti di riferimento. Tra le competenze personali, vengono richieste una spiccata capacità manageriale e un forte orientamento ai risultati. La figura, occupandosi della gestione degli agenti e dei distributori esteri, deve avere piena padronanza della lingua inglese. La retribuzione annua è di 65mila euro lordi più provvigioni.


 
AUTOMATION ENGINEER - Competenze: È richiesto un diploma/laurea in Ingegneria Elettronica e un’esperienza di almeno 2/3 anni all’interno di aziende che operano nell’automazione industriale. Inoltre, sono fondamentali la conoscenza dei principali PLC (Siemens/Omron/Allen Bradley) e la disponibilità a trasferte su territorio nazionale e internazionale.  La distribuzione media annua varia dai 28 ai 30mila euro.
 
 
 

LICENZIAMENTI - Atahotels, la catena alberghiera formalizza la procedura di mobilità per 135 dipendenti
02/02/2016

La Fisascat Cisl ha espresso forti perplessità sulla procedura di licenziamento comunicata ai sindacati dalla direzione di Atahotels, la catena alberghiera italiana nata nel 1967 appartenente a Unipol Gruppo Finanziario S.p.A.
Sono 135 i dipendenti a tempo indeterminato in forza in 8 Hotels della catena alberghiera coinvolti dalla mobilità – 5 a Milano, 1 a Roma, 1 a Cagliari e 1 ad Aosta - anche se il rischio occupazionale riguarda complessivamente 429 lavoratori compresi gli addetti negli appalti dei servizi funzionali all'esercizio dell'attività  alberghiera (ristorazione, pulizia e sanificazione camere).

 

A determinare la decisione societaria la disdetta dei contratti di locazione delle strutture citate a far data dal 31/12/2015 da parte della proprietà, la Fondazione Enpam, che nel frattempo ha ceduto la proprietà di 7 strutture al Fondo Antirion Global, intimando la riconsegna di parte dei locali al 15/2/2016, termine spostato al 28/2/2016 per l’unico locale rimasto in capo alla fondazione.

 

La situazione sarebbe aggravata dalle perdite gestionali. «Nel 2013 e 2014 – si legge nella procedura di mobilità – Atahotels ha registrato perdite rispettivamente di circa 22,8 milioni di euro e di 8,7 milioni di euro». «Rispetto ai risultati negativi – si precisa poi nel documento – l’andamento dell’anno 2015 si pone in controtendenza grazie agli effetti positivi della manifestazione mondiale Expo».

 

La categoria cislina suggerisce un percorso alternativo ai licenziamenti. «Abbiamo auspicato fino all’ultimo che le trattative tra la direzione alberghiera e la Fondazione Enpam prendessero un’altra direzione» ha stigmatizzato Elena Maria Vanelli della segreteria sindacale Fisascat. «Dobbiamo considerate che i 429 lavoratori coinvolti sono esclusi dai trattamenti ordinari di sostegno al reddito – ha proseguito la sindacalista - e quindi dovremmo individuare un percorso di continuazione dell’attività alberghiera così da poter garantire il mantenimento dei livelli occupazionali». «Dal 15 febbraio prossimo infatti gli alberghi chiuderanno – ha concluso la Vanelli – e ad oggi non è assolutamente chiaro se ci sarà continuità nell'attività alberghiera e, in tal caso, chi gestirà il futuro di questi hotels».

 

C’è attesa per l’8 febbraio, data già fissata in calendario per l’avvio della fase sindacale della procedura di mobilità. Intanto i sindacati di categoria valuteranno tutte le iniziative di mobilitazione da mettere in campo a tutela dei livelli occupazionali.

LAVORO - Club Med assume in Italia e all’estero, posizioni nei resort e figure manageriali
04/02/2016

Al via venerdì 5 febbraio il Roadshow di Recruiting firmato Club Med - leader mondiale nelle vacanze all inclusive di alta gamma, conviviali e multiculturali con circa 7o resort negli “angoli” più belli del mondo -  in vista della nuova stagione estiva in Italia e all’estero.  Il primo di una serie di appuntamenti che avrà luogo a Milano presso al TFP Summit 2016.

 

Si tratta di un Roadshow internazionale che interesserà Italia, Grecia, Portogallo e Svizzera per un totale di circa 700 assunzioni.  
Una ventina di appuntamenti firmati Club Med, che interesseranno le principali città Italiane tra cui Milano, Roma, Napoli, Bari, Ragusa e città estere come Porto (Portogallo), Lisbona (Portogallo), Atene (Grecia), Tessalonico (Grecia), Svizzera ecc.

 

Helga Niola, South Europe Recruiting Manager Club Med spiega “2/3 dei candidati saranno selezionati per i resort Italiani tra cui il Kamarina Hotel a Ragusa, Napitia in Calabria e il restante per il Resort di Gregolimano in Grecia e Da Balaia in Portogallo.  Oltre alle posizioni da avviare per una carriera all’interno dei resort in qualità di G.O®, Gentils Organisateurs, Gentili Organizzatori, Club Med è alla ricerca di figure manageriali in ambito hotellier.”

 

La ricerca in corso è dunque rivolta a chi desidera lavorare nell’ambito della ristorazione, sport nautici e terrestri, reception, bar, Spa e centri benessere, o, ancora, come addetti all’infanzia. 
Tra le figure manageriali richieste: housekeeping manager, restaurant manager, Business Manager, Meeting & Events, Food & Beverage Manager, Room Division Manager, Capo reception, Guest Relation, Expert housekeeping manager, Village Training Coordinator.

 

Tra i requisiti fondamentali per candidarsi: la frequenza di scuole specifiche di competenza per ciascun ruolo; mentre per i ruoli manageriali, oltre all’esperienza nella gestione di équipe in contesti similari, la frequenza di Master specifici costituisce un titolo preferenziale.  Le competenze linguistiche, in entrambi i casi, sono fondamentali (inglese e francese).

 

Per candidarsi : www.clubmedjobs.it


Di seguito il calendario con gli appuntamenti  in programma:

05 Febbraio TFP Summit (Milano) 
11 Febbraio  Milano 
18 Febbraio Milano 
22 Febbraio Porto 
23 Febbraio Lisbona 
24 Febbraio Lisbona 
02 Marzo Atene 
03 Marzo Atene 
04 Marzo  Tessalonico 
08 Marzo Milano 
10 Marzo Bari 
12 Marzo Svizzera 
14 Marzo  Milano 
16 Marzo Roma 
17 Marzo Roma 
18 Marzo Napoli 
21 Marzo Ragusa 
22 Marzo Ragusa 
23 Marzo Ragusa 
29 Marzo Milano 
6 Aprile Torino 

SCIOPERO - Eni, sindacati: "Oltre il 90% di adesione alla protesta"
19/02/2016

“Sembra strano che tutti gli impianti siano regolarmente in marcia e che l’adesione allo sciopero per l’azienda sia del 35%”. Così Emilio Miceli, Angelo Colombini e Paolo Pirani, rispettivamente segretari generali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil ribadiscono che, dai dati in loro possesso, risulta un’adesione che supera il 90% del personale in servizio oggi, al netto di quelli comandati per la sicurezza degli impianti. “La nota diramata dall’azienda – concludono – non rassicura affatto, anzi ribadisce la volontà di Eni mantenere i livelli occupazionali per tre anni e i perimetri industriali per cinque”.

 

EMERGENZA CASA - Rinviato di un mese lo sfratto di Samir e la sua famiglia
09/02/2016

Samir, la moglie, e i 4 figli, A. 15 anni, B. 10 anni, O. 7 anni e Z. 2 anni, potranno rimanere ancora nella loro casa in via Inganni per un altro mese.

 

Grazie al presidio e alla presenza di attivisti del Sicet, della stampa e dei responsabili della Cooperativa Sociale Comunità del Giambellino, che segue due bambini del nucleo famigliare, l’Ufficiale giudiziario ha deciso di concedere un ulteriore rinvio, l’ultimo.

 

Adesso il Comune ha il compito di trovare una sistemazione provvisoria alla famiglia prima dell’esecuzione, senza smembrare il nucleo e rispettando così la dignità di questa famiglia.

 

Il Sicet continuerà la sua azione di tutela delle famiglie di inquilini in difficoltà. E chiede ancora una volta al Comune di Milano di farsi carico dell’emergenza sfratti, reintroducendo il sistema delle domande d’emergenza; assegnando gli alloggi vuoti; collegando il meccanismo della graduazione delle esecuzioni degli sfratti all’offerta dell’alloggio; predisponendo soluzioni temporanee rispettose della dignità delle famiglie.

ISTRUZIONE - Personale ATA, Gissi (Cisl Scuola): "Sono i grandi dimenticati della legge 107"
19/02/2016

Sono affollatissime le assemblee che oggi in tutta Italia vedono riunito il personale amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola. "Sono i grandi dimenticati dalla legge 107, - sottolinea Lena Gissi, segretaria generale Cisl Scuola ricordando come "anche questa sottovalutazione dell’importanza di figure essenziali per il buon andamento del servizio di istruzione" riveli "i gravi limiti di una norma in tante parti iniqua e sbagliata". "Il settore ATA sopporta da tempo le conseguenze di interventi che ne hanno sempre più aggravato le condizioni di lavoro, mentre continua a esserne negato il giusto riconoscimento: organici insufficienti, risorse contrattuali sottratte, percorsi di valorizzazione professionale bloccati fanno da sfondo a una condizione lavorativa che sconta quotidianamente anche i pesanti limiti di funzionalità e organizzazione del sistema. Anche per loro, come per docenti e dirigenti, passione per il proprio lavoro e grande senso di responsabilità sono le risorse fondamentali su cui la scuola può far conto ogni giorno per poter rendere efficacemente il suo servizio al paese. È ora che si diano giuste risposte alle loro attese, a partire da un rinnovo del contratto che consenta di poter riconoscere adeguatamente l’importanza del lavoro che svolgono".

2022
2021
2020
2019
2018
2017
2016
2015
2014
2013
2012